Ferramenta Ai 4 Canti
 
 
AutoQuadrifoglio 
 
LegendArte 
 
NordOvest Energie
 

Grotesque

 

 La Veloce traslochi

 

Casanova acque minerali

 

Emiliano Stracci autoriparazioni

 

AVIS

 

Hotel San Giuseppe

 
 
 
 
 
 
 
 

Meteo

Partners

News

A Ravenna cala il sipario sull'esordio stagionale degli spadisti under14 con un argento di Bruzzone Enea per la Scherma Leon Pancaldo

 

RAVENNA - Va in archivio la Prima Prova nazionale del Gran Prix "Kinder +Sport", il circuito dedicato agli under14 che al PalaDeAndrè di Ravenna ha vissuto il suo esordio per ciò che riguarda la spada maschile e femminile.

L'ultima giornata della tre-giorni ravennate ha visto svolgersi le gare di spada maschile, categoria Maschietti, di spada maschile, categoria Allievi e di spada femminile, categoria Giovanissime.

Nella spada maschile Maschietti, a vincere la prima gara nazionale dei piccoli spadisti classe 2008, è stato il portacolori del Circolo della Spada Cervia Milano Marittima, Nicolò Sonnessa che in finale ha avuto ragione per 10-8  del ligure Enea Bruzzone della Leon Pancaldo. Dopo aver concluso la fase dei gironi imbattuto e guadagnandosi in tal modo la seconda posizione in classifica provvisoria, salta la prima diretta e vince le successive 6 dirette con un vantaggio strabiliante e viene fermato solo in finale.


Alla gara hanno partecipato anche Maddalena Ottolia arrivata 20ma su 97 (cat. bambine spf), Edoardo Marchi 135mo e Tavella Sergio 144mo  su 187 (cat. giovanisssimi spm);  Dorian Deferro 90mo su 177 (cat. ragazzi spm); Beatrice Cavaleri Marson 70ma su 140 (cat. allieve spf) e per la categoria giovanissime spf, Letizia Bragato 67ma dopo essersi piazzata 14ma nella fase a gironi, Arianna Sirello 79ma e Giulia Gosio 85ma alla sua prima gara nazionale di spada, su 132 partecipanti.
Immensa soddisfazione per il maestro Sergio Nasoni.
Complimenti a tutti gli atleti!!!

 

 

 

Finale
Sonnessa (CdS Cervia) b. Bruzzone (Leon Pancaldo)
10-8

Semifinali
Sonnessa (CdS Cervia) b. Delfino (Cs Ravennate) 10-3
Bruzzone (Leon Pancaldo) b. Perrone (ProPatria) 10-3

Classifica (151): 1. Nicolò Sonnessa (Circolo della Spada Cervia Milano Marittima), 2. Enea Bruzzone (Scuola di Scherma Leon Pancaldo), 3. Francesco Delfino (Circolo Ravennate della Spada), 3. Riccardo Perrone (ProPatria 1883 Milano), 5. Riccardo Paoletti (Scherma Vittoria Pordenone), 6. Mattia Bernardi (Circolo della Spada Cervia Milano Marittima), 7. Luca Iogna Prat (Club Scherma Lame Friulane), 8. Marcello Ghetti (Circolo Schermistico Forlivese).

La Scherma Leon Pancaldo, sezione della Polisportiva del Finale, alla Prima Prova Nazionale Giovani

 

La Scuola di Scherma Leon Pancaldo, sezione della Polisportiva del Finale, ha partecipato venerdì 23/11/2018 alla Prima Prova Nazionale Giovani di Ravenna con lo spadista Ludovico Curio Galleani, alla prima esperienza in questa categoria. 

L'atleta, nonostante fosse il terz'ultimo per ranking nel proprio girone, è riuscito a vincere quattro incontri su sei classificandosi primo del proprio girone, davanti a spadisti di notevole calibro, e con una differenza di stoccate di +6.

 

Classificatosi in tal modo 89mo su 310 partecipanti nella provvisoria, Galleani dopo avere vinto la prima diretta, ha terminato la sua gara solamente alla seconda, sconfitto da Mario Laganà (atleta della Methodos di Catania, 40mo nella provvisoria della gara e 88mo nella classifica nazionale).

 

Nella classifica finale della gara l'atleta della Leon Pancaldo si è piazzato al 95mo posto (guadagnando così 152 posizioni nella classifica nazionale e passando dal 314mo posto al 162mo) ma soprattutto ha portato la Leon Pancaldo a classificarsi seconda società ligure partecipante alla competizione.

 

Baseball: gli Albisole Cubs e i Rebels Avigliana hanno disputato il Torneo Cavigal's Cup di Nizza

 

Ottima prestazione delle “Furie Azzurre” del baseball in Francia.

 

Hanno organizzato una vera e propria spedizione i Cubs di Albissola-Finale, uniti per l’occasione ai “Rebels” di Avigliana, per disputare la Cavigal’s Cup, il prestigioso trofeo internazionale di baseball Under 15, svoltosi a Nizza in Francia lo scorso fine settimana.

 

Alla squadra ligure, formata in gran parte dai ragazzi reduci dai trionfi della stagione passata in Under 12 e ora “saliti” nella categoria superiore, si è unita la titolata compagine piemontese dei Rebels, arrivata a un soffio dallo scudetto nazionale Under 15.

 

Il team “azzurro”, come il colore delle casacche di entrambe le squadre, è stato guidato dagli esperti coach Luca Costa e Paolo Murgia, di Avigliana, coadiuvati dai dirigenti savonesi Luciano Pescarolo e Marianna Battaglieri.
“Siamo un gruppo di amici appassionati dello stesso sport” si presenta così, Paolo Murgia di Avigliana, tecnico piemontese e da sempre frequentatore della Riviera Ligure, “cui è stato insegnato ad essere una squadra, a essere atleti. Con valori etici e sportivi che siamo riusciti a trasmettere ai nostri ragazzi, raccogliendo molte soddisfazioni soprattutto quest’anno”.

 

 

La squadra italiana, dopo aver regolato i pari età di Marsiglia il sabato, per 5 a 1, grazie alle battute dei forti aviglianesi Alessio Michele (poi eletto miglior gjocatore del Torneo) e Mattia Bonavero, e con una maiuscola prestazione sul monte di lancio del finalese Manuel Pescarolo (poi premiato come miglior lanciatore), ha sconfitto anche la squadra padrone di casa dei Nizza Cavigal’s, con un rotondo 14 a 4.
In entrambe le partite, sono state determinanti le giocate sul campo interno, dove gli esperti aviglianesi Riccardo Murgia, dietro il piatto, Massimiliano Re, Massimiliano Tragni, Alessio Michele e Stefano Costa, coadiuvati dal savonese Cesar Isetta, hanno saputo imbrigliare le mazze avversarie, senza mai impensierire i sostenitori italiani giunti in gran numero in Costa Azzurra.
“Amici e familiari dei ragazzi sono giunti a Nizza con ogni mezzo” dice Luciano Pescarolo, dirigente del Team Ligure “nonostante la protesta dei “gilet gialli” contro l’aumento delle tasse che ha paralizzato la Francia. I sostenitori delle “Furie Azzurre”, questo il nome della squadra per l’occasione, sono stati ben ripagati con partite spettacolari e belle giocate, in un contesto sportivo magnifico, quello di Nizza, dove siamo stati accolti con grande amicizia e cortesia”.
Gran parte degli atleti ha partecipato allo spettacolare intermezzo di sabato dell’”Home Run Derby”, una competizione fra i più forti battitori di tutte le squadre, che è stata appannaggio, manco a dirlo, degli Azzurri Davide Calcagno e Manuele Pescarolo, a pari merito, con ugual numero di fuori-campo realizzati.

 

Nella terza partita, quella contro la forte squadra di Tolone-Gapeau, i “Renards de la Vallée”, complice un errore difensivo che ha portato i francesi in vantaggio di tre punti, la squadra italiana ha subìto una sconfitta con un piccolo scarto, che però non le ha impedito di qualificarsi per il successivo incontro di finale.
Si sono così messi in evidenza i liguri, Davide Calcagno, autore di una spettacolare presa al volo sul campo esterno, Benedetto Fiaschi, Amad Hossain, Alessandro Arzani, Davide Iollo, Lorenzo Oddone, Leonardo Bremi, quest’ultimo, classe 2007, il più giovane giocatore del torneo.
“Abbiamo scelto di far giocare tutti i ragazzi” dice Luca Costa, coach piemontese facente parte dello staff tecnico della nazionale giovanile, “senza curare eccessivamente il risultato finale. Ma anche quelli con minore esperienza sono riusciti ad esprimere il massimo impegno, dimostrando ottime potenzialità e, in alcuni casi, un buon talento” .

 

Alla fine del lungo fine settimana, ormai all’imbrunire, si è quindi disputata la finale fra le due squadre meglio classificate, le “Furie Azzurre” e i “Renards”, dove questi ultimi, nonostante le ottime prestazioni di Manuel Pescarolo, sul monte, e di Alessio Michele, in campo interno, oltre ai soliti Stefano Costa e Riccardo Murgia, sono riusciti a prevalere sugli italiani con il minimo scarto di due punti.

 

“Sono stati due giorni intensi” dice Marianna Battaglieri, dirigente dei savonesi “dove, grazie a Luca Costa e Paolo Murgia in primo luogo e all’impegno di tutti i ragazzi, che hanno subito fatto amicizia, abbiamo fatto tesoro di un’esperienza molto preziosa per il futuro”.

 

Dall’esperienza comune in Francia fra il sodalizio ligure e quello piemontese è nato un progetto di collaborazione che comprenderà periodi di preparazione comune in Liguria nella stagione fredda da parte di tutte le squadre, grazie alle più favorevoli condizioni meteorologiche della Riviera.

 

 

Volley: Trofeo Junior - seconda giornata

 

Nel pomeriggio della scorsa domenica, 18 novembre 2018, al PalaLeca di Albenga il Volley Team Finale ha giocata la seconda giornata del Trofeo Junior, un minicampionato riservato alla categoria under 12 che serve a prendere confidenza con un campo più grande rispetto a quello utilizzato nell'S3 e a giocare tante partite: tutto in previsione dell'inizio del campionato di under 12 che comincerà all'incirca nei mesi di gennaio/febbraio.

 

I piccoli del Volley Finale, allenati da Alessandro Giordano, sono stati divisi in tre squadre: Finale Boys, composta da Gabriel, Alessandro, Andrea, Gabriele, Edoardo e Lorenzo; Finale Girls Blu, composta da Sara, Alessia, Ludovica, Thea, Asia V. e Asia A.; Finale Girls Gialla composta da Elisa, Ludovica, Gioia, Gaia, Victoria, Elena e Agnese. 

 

Ottimi risultati per il Finale Girls Blu, la squadra composta dalle più "esperte" che ha vinto, durante i due appuntamenti, quasi la totalità delle partite disputate. Finale Girls Gialla, tutte alla prima esperienza di Trofeo Junior e con solo un anno di esperienza di volley alle spalle, sono riuscite ad aggiudicarsi due gare di quelle giocate nella giornata di ieri, dimostrando grandi miglioramenti rispetto alla tappa precedente che si era svolta ad Alassio. I Boys, squadra composta da bambini appena arrivati n palestra misti ad altri con qualche anno in più di esperienza, hanno difeso il loro campo con impegno cercando di mettere in pratica gli insegnamenti del coach Marco Savio che li segue durante gli allenamenti. 

 

A Leca si sono giocate le gare contro i pari età provenienti  dal Caramagna, da Alassio, dal Maremola, da Andora, da Loano e da Albenga. Assenti le squadre della Spotornese e del Quiliano. 

 

Coach Ale si dice soddisfatto del lavoro che il gruppo sta facendo in palestra, nonostante, appunto, molti di loro siano ancora alle prime armi. Ora attendiamo gli aggiornamenti classifiche e le sedi e le date delle prossime due tappe.

 

Ludovico Curio Galleani della Scherma Leon Pancaldo, premiato ad Asti

 

Domenica 18 novembre 2018 ad Asti, Ludovico Curio Galleani della Scuola di Scherma Leon Pancaldo, sezione della Polisportiva del Finale, ha partecipato con successo al Campionato Interregionale Cadetti/Giovani organizzato dalla Virtus Scherma Asti.

 

Dopo avere superato imbattuto i sei incontri dei gironi, guadagna il terzo posto nella classifica provvisoria. Per questo motivo salta la prima diretta e, dopo avere vinto la seconda e la terza, termina la gara solamente ai quarti contro Francesco Ferraioli (Pietro Micca Biella, 107mo nel ranking nazionale), con il punteggio di 10-15.

 

Conclude in tal modo ai piedi del podio con un meritatissimo quinto posto, premiato con una medaglia, e con la soddisfazione di essersi al contempo classificato primo atleta del 2003 ma soprattutto primo atleta tra i partecipanti liguri.

 

Copyright © 2007 - 2018.
Polisportiva del Finale ASD - Tel/Fax 019.4508237 - C.F./P.IVA 00954260097