Meteo

News

Wing Chun - gli atleti della Polisportiva a Milano per uno stage

 

Gli atleti della Scuola di Kung Fu stile Wing Chun della Polisportiva del Finale, (che insieme alla Scuola di Kung Fu stile Touei Chou costituiscono la Scuola di Kung Fu della nostra Polisportiva), sotto la guida del loro Maestro Carlo Bonuccelli, hanno partecipato ad uno Stage a Milano il 7 aprile scorso.

 

Lo Stage è stato diretto da due grandi Maestri, Jean Marc Noblot e Chan Keo e si è svolto durante l'intera giornata, all'incirca dalle 10.00 del mattino fino al tardo pomeriggio.

 

Ad esso hanno partecipato circa 60 atleti impegnati in lezioni di Lotta tenute dalla fantastica Maestra Chan Keo (School B.A.S.E.) dimostrando grinta, impegno e serietà, per poi apprendere anche delle tecniche di Distanza Corta, col grande Maestro Jean Marc Noblot - fondatore, insieme a Chan Keo, della scuola B.A.S.E. (Body mechanic Application for Self Evolution).

 

Ringraziamo i Maestri per tutto quello che ci hanno trasmesso ed insegnato, e l'A.S.D. VO KINH DAO per l'organizzazione dell'evento.

 

Volley Team Finale - Under 13 Maschile 3x3 Campione Territoriale

 

Grandi emozioni sabato 13 aprile 2019 al PalAlessia!

 

I ragazzini del Coach Marco Savio dell'under 13 maschile 3x3 del Volley Team Finale, sezione della nostra Polisportiva, hanno conquistato lo scudetto territoriale della loro categoria.

 

Orfani di Toso, ammalato, Dondo, Badano, Messina e Vero sono scesi in campo molto concentrati durante la semifinale contro Volley Caramagna e la finalissima contro i favoriti della Nuova Albisola.

 

La prima partita, terminata 2/0 per noi, ci ha visti punto a punto fino a metà set e poi prevalere fino al termine. Nella seconda e decisiva partita, Dondo e compagni hanno vinto il primo set 15/11, perso il secondo 10/15. Partendo molto determinati nel tie break, caricati da Coach Savio, hanno cambiato campo in vantaggio che hanno poi tenuto fino alla fine vincendo 15/8.

 

Una vittoria per certi versi inaspettata che però ha premiato il lavoro fatto in palestra durante quest'anno. Ora ci aspetta la fase regionale.

 

Prima prova regionale di serie D per ArteGinnastica

 

Anche stavolta la società A.S.D. ArteGinnastica settore della Polisportiva del Finale ha dimostrato che il lavoro sta portando ottimi risultati.

Solo due anni fa era una società sconosciuta e ora le tecniche sono orgogliose di vedere le proprie ginnaste sul podio!!! Ecco dunque gli ottimi piazzamenti e numerosi podi ottenuti dalla società finalese alla Prima prova regionale di serie D che si è svolta questa Domenica, 14 Aprile ad Arma di Taggia:

 

SERIE D LA ALLIEVE:
- Argento per Greta Calliku, Asja Gabossi e Alessandra Garofalo su 17 squadre;
- e ottimi piazzamenti anche per le altre quattro nostre squadre in gara in questa categoria.

 

LB JUNIOR SENIOR:
- Oro per Martina tipoli, Federica Massa e Debora Benne.

 

LC ALLIEVE:
- Oro per Federica Baldini, Francesca Bruzzo e Sveva fasolo;
- Argento per Isabel Cancellara, Letizia Zanolla e Alice salvi.

 

LC JUNIOR SENIOR:

- Bronzo per Carlotta Boiga, Martina pesce e Donatella Boragno.

 

Siamo molto soddisfatte del lavoro svolto ma soprattutto della risposta di queste ragazze e della loro grinta!
Forza ArteGinnastica ed in bocca al lupo a tutte le nostre ginnaste per le prossime gare! E a breve grandi novità per questo settore giovane, ma in grande espansione della nostra Polisportiva!

 

Le più piccole dell'Arte Ginnastica al Gym Flower di Taggia

 

A.S.D. ArteGinnastica, settore della Polisportiva del Finale, non si fa mancare nulla!
Questo sabato, 13 aprile 2019, la società finalese di ginnastica ritmica è stata ospite della riviera dei fiori, a Taggia, dove si è svolta la consueta gara denominata "gym flower" che ha visto esibirsi le nostre più piccole ma meritevoli ginnastine.

 

 

- Un meraviglio Oro è andato alle nostre Sara Bayoumi e Caterina Colman anno 2011, a Emma Scaramozzi e Anita Cantero anno 2013 e Elisa infante anno 2012;

 

- E' Argento, invece, per Athena Pessina anno 2013;

 

- Argento anche per la piccolissima ed agguerrita Lucrezia Ferrari anno 2014 che ogni volta ci riempe di gioia con il suo meraviglioso sorriso;

 

- Un oro virtuale va poi a Nina Cancedda alla quale è venuta la febbre proprio in gara, ma che fino all'ultimo momento voleva gareggiare quando poi la febbre ha preso il sopravvento. Nina, anno 2011, ha già dimostrato la sua incredibile forza e determinazione.

 

Sono davvero bellissime e bravissime le nostre ginnastine e auguriamo loro un futuro pieno di soddisfazioni come quelle di questo sabato!

 

Aikido a scuola - si può fare!

 

Aikido a Scuola, si può davvero fare. Certo può non essere facile, ma ci sono realtà virtuose come quella finalese dove si riesce a portare nelle scuole, anche grazie alla collaborazione di un Comune sensibile, anche un'attività motoria meno conosciuta come l'Aikido. Meno conosciuta perchè non prevedendo gare e competizioni, ha certamente meno visibilità mediatica di altre.

 

 

Ciononostante, attraverso il progetto "Sport a Scuola" che la Polisportiva del Finale propone ogni anno alla Scuola dell'Infanzia e Primaria del finalese, al quale aderiscono diverse sezioni e settori della Polisportiva stessa, tra cui da molti anni la Scuola Aikido, qui questo avviene e ci teniamo a sottolineare, avviene con grande energia e soddisfazione.

 

Si è infatti concluso ieri, marterdì 9 aprile 2019, con grande entusiasmo da parte dei bambini e del nutrito pubblico dei genitori, nonchè delle maestre, il progetto "Aikido a Scuola" per le due classi prime della Scuola primaria del plesso di Finale Ligure Marina.

Istruttore della sezione Aikido per il progetto "Sport a Scuola" è il Maestro Roberto Vidimari, Responsabile del dojo di Tovo che ieri a condotto il saggio con gli alunni delle due classi insieme, presso la palestra di Via XXV Aprile. Il gruppo dei bambini, ha risposto con attenzione alle consegne date dal Maestro che ha saputo gestire con energia ed efficacia questa lezione finale, nonostante l'assenza dei tatami, i tappeti necessari alla pratica di questa arte marziale.

 

Eh sì, una delle principali differenze del tenere un corso di Aikido a scuola piuttosto che in dojo, è dovuta proprio al fatto che, le scuole sono sprovviste del tatami, necessario per le UKEMI, le cadute dell'Aikido, che attutiscono l'impatto col suolo; altre differenze sono poi dovute al fatto che proprio per la mancanza dei tappeti i bambini non praticano scalzi e questo influisce sulle modalità di proporre il TAISABAKI, cioè i vari tipi di spostamento. Inoltre trattandosi di una lezione tenuta al posto dell'ora di motoria, essa deve essere vista anche come attività motoria e non come siamo abituati a pensare noi Aikidoka la pratica di un'Arte, per non dire di uno stile di vita come è l'Aikido anche se in questa esperienza abbiamo avuto la fortuna di incontrare insegnanti aperte ed interessate al modo in cui, l'Aikido, come arte si propone. Infine dobbiamo considerare che i bambini che praticano Aikido durante la lezione di educazione motoria a scuola, non sono bambini che si sono iscritti in dojo perchè propensi a praticare questa particolare arte, bensì bambini a cui il corso viene proposto durante l'orario scolastico in alternanza agli esercizi di motoria cui sono abituati, e che hanno bisogno di quelle ore per sfogarsi, divertirsi e sgranchire le gambe dalle ore sui banchi.

 

Detto questo l'esperienza e le capacità del Maestro Roberto Vidimari hanno fatto letteralmente volare l'ora del saggio, sia per i bambini che per i genitori che hanno ascoltato le poche parole con cui è stato descritto il progetto, perchè come abbiamo sentito dire proprio negli ultimi giorni, di Aikido non bisogna parlare, l'Aikido va provato.

 

 

Il saggio è iniziato con la dimostrazione di alcuni esercizi di concentrazione, per poi proseguire con la ginnastica propedeutica alle tecniche dell'Aikido e con la pratica di alcuni movimenti dell'Aikido, per poi terminare con la dimostrazione di IRIMINAGHE, (una delle prime tecniche che solitamente vengono insegnate nei dojo), che il Maestro Roberto ha insegnato ai bambini utilizzando un solo tappeto posizionato in modo che la caduta finale generata dalla tecnica avvenga proprio su di esso, mentre i movimenti che vi portano sono proposti sul pavimento della palestra.

 

Il clima è stato piacevole e divertito. Il Maestro al termine dell'esperienza ha voluto sottolineare che per il cospicuo numero di bambini che hanno praticato insieme, emozionati per la presenza dei genitori, il risultato ottenuto è stato decisamente soddisfacente e gli obbiettivi prefissi per il corso sono stati raggiunti, anche grazie alla capacità e disponibilità delle maestre che hanno accolto con partecipazione ed interesse le lezioni e che ha voluto calorosamente ringraziare. Il Maestro ha inoltre spiegato che l'obiettivo che si prefigge nel tenere un corso all'interno di un ambiente scolastico con bambini di questa età, è proprio quello di portarli a migliorare le proprie capacità di attenzione e concentrazione, (peraltro utilissime proprio a scuola), piuttosto che il raggiungimento di capacità ginniche, per non dire marziali. Un'ultima indicazione che il Maestro Roberto Vidimari ha voluto dare ai genitori è stata quella di far fare almeno un'attività sportiva ai bambini, non importa quale, basta che sia praticata in modo sano e con passione e possa arrecare divertimento ai piccoli, dato che sempre troppi sono i giovani che fanno una vita sedentaria. Del resto proprio questo è l'obiettivo del progetto "Sport a Scuola" e della nostra Polisportiva, promuovere lo sport sano e divertente, come crescita per i più giovani e non solo.

 

Al termine del saggio il Maestro ha consegnato un diplomino di partecipazione a tutti i bambini che poi l'hanno salutato con tanto affetto ed una piccola sorpresa verde e profumata, una composizione di piante aromatiche, davvero molto gradita!

 

Copyright © 2007 - 2019.
Polisportiva del Finale ASD - Tel/Fax 019.4508237 - C.F./P.IVA 00954260097